TTP_Michi_it

Il fratello ha sempre ragione

L'esperienza è d'oro, anche in fatto di alimentazione. È proprio un peccato quando ti danno dei buoni consigli troppo tardi e non fai in tempo a metterli in pratica. Il triatleta professionista Michael Raelert ne ha ancora in bocca il sapore amaro:

"Provvedi alle vettovaglie", mi aveva detto, "è fondamentale." A cercare di inculcarmi questo concetto era stato mio fratello Andy, al telefono, un giorno prima dell'Ironman 70.3 Oceanside nel marzo 2010. Lui stesso aveva già un paio di gare sul groppone e aveva già fatto anche qualche esperienza amara. Quindi, quando il tuo fratello maggiore ti dice al telefono che devi assolutamente pensare all'alimentazione e te la fa molto lunga, tu sai istintivamente che c'è qualcosa di cui ti devi urgentemente occupare. C'era solo un piccolo problemino: era già un po' tardi e la gara era praticamente alle porte. Quindi, preso dal leggero panico che precede il via, sono corso nel supermercato più vicino e ho fatto incetta di quello che ho trovato negli scaffali.


Tornato in albergo lessi attentamente le ricette raccomandate e mi preparai le cibarie per la gara seguendo rigorosamente le istruzioni. Un po' di questo e un pizzico di quello. Urca! Mi è andata bene! Mi sentivo quindi perfettamente preparato. A essere sinceri, la mia miscela aveva un sapore decisamente ripugnante e il mio stomaco non era molto incline ad accettarla. All'incirca due terzi della mia bevanda entrarono, ma solo per poco, nel mio corpo perché furono subito espulsi. Per quanto mi sforzassi di berlo mentre pedalavo, quel mio strano intruglio mi tornava sempre su. Ci provai non poche volte, ma l'effetto era sempre lo stesso: bere, trattenere il respiro, sensazione orrenda e fuori! 

Le conseguenze si videro durante la corsa: ero proprio uno straccio. Per fortuna alla fine della parte in bicicletta avevo un forte distacco e potei affrontare l'ultima disciplina con un grande vantaggio. Così riuscii a conquistarmi la vittoria, ma non è che mi sentissi tanto bene.


Poi telefonai di nuovo con Andy. Il dover ammettere che il fratello maggiore aveva avuto ragione ancora una volta fu quasi altrettanto amaro del mio drink fatto in casa. Organizzarsi il nutrimento giusto per tempo è una cosa semplicemente fondamentale.

Pochi giorni dopo avemmo avuto un incontro con i ragazzi di PowerBar. Un'esperienza simile non volevo ripeterla mai più.

articolo successivo
  Previous Article